Qual è l’obiettivo dell’investimento?

Trasformare l'agricoltura italiana in una Agricoltura 4.0: minore uso di pesticidi, mezzi meno inquinanti, digitalizzazione, nuove tecnologie. E sistemi più moderni per lavorare, stoccare e confezionare i prodotti del made in Italy alimentare (in particolare l'olio d'oliva, eccellenza del nostro territorio), così da migliorare la sostenibilità della produzione, ridurre/eliminare i rifiuti e favorire il riutilizzo degli scarti di lavorazione per creare energia.

Costo totale dell'investimento 500 mln
  • Riduzione del divario di cittadinanza
  • Giovani
Dettagli aggiuntivi

Secondo la strategia UE “Dal produttore al consumatore”, è necessario che gli agricoltori si modernizzino (e rapidamente) "per ottenere migliori risultati ambientali, aumentare la resilienza climatica e ridurre e ottimizzare l'uso dei fattori produttivi".
Attraverso contributi in conto capitale, il progetto sostiene 15.000 aziende agricole nel rinnovamento dei macchinari , nell'introduzione di tecniche di agricoltura di precisione (ridurrà l'uso di pesticidi del 25-40 per cento), nell’utilizzo di tecnologie di agricoltura 4.0 e nella sostituzione dei vecchi trattori inquinanti Euro 1, circa l'80 per cento dell'attuale parco automezzi, con veicoli Euro 5 (le emissioni di CO2 scenderebbero del 95 per cento). Importante anche l'impegno per l'ammodernamento dei processi di lavorazione, stoccaggio e confezionamento dell'olio di oliva: sosterrà un settore strategico il cui mercato ha dato segni di sofferenza negli ultimi anni.

Quali sono i benefici?

  • Un sostegno concreto alle imprese per investire nell’innovazione dei macchinari e in automezzi non inquinanti
  • Alimenti più sani e sostenibili
  • Minore produzione di rifiuti e riutilizzo degli scarti a fini energetici
  • Frantoi di nuova generazione per la produzione di olio d'oliva

Momenti fondamentali e Spesa prevista

Le tappe fondamentali