Qual è l’obiettivo dell’investimento?

L'obiettivo di questo investimento è ridurre la quota di popolazione attuale a rischio di esclusione digitale lanciando l'iniziativa "Servizio civico digitale", una rete di giovani volontari di diversa provenienza in tutta Italia per fornire alle persone a rischio di esclusione digitale una formazione per lo sviluppo e il miglioramento delle competenze digitali e rafforzando la rete esistente di "Centri di facilitazione digitale".

Costo totale dell'investimento 195 mln
  • Giovani
  • Riduzione del divario di cittadinanza
  • Parità di genere
Dettagli aggiuntivi

I "Centri di facilitazione digitale" sono punti di accesso fisici, solitamente situati in biblioteche, scuole e centri sociali, che forniscono ai cittadini formazione sia di persona che online sulle competenze digitali al fine di supportare efficacemente la loro inclusione digitale. L'iniziativa fa tesoro delle esperienze di successo esistenti e mira a garantire uno sviluppo diffuso di tali centri a livello nazionale. Sebbene 600 centri siano già attivi, la loro presenza sarà ulteriormente rafforzata attraverso attività di formazione dedicate e nuove attrezzature, con l'obiettivo generale di creare 2.400 nuovi punti di accesso in tutta Italia e di formare oltre 2.000.000 di cittadini a rischio di esclusione digitale. Su 3.000 centri, circa 1.200 saranno concentrati nel Mezzogiorno.
Contemporaneamente ai centri di facilitazione digitale, verrà sviluppata in tre anni l'iniziativa “Servizio civile digitale”, finalizzata al raggiungimento dei seguenti risultati:
• realizzazione di tre bandi annuali per progetti di servizio civile digitale rivolti alle organizzazioni non profit iscritte all'albo nazionale delle organizzazioni di servizi civici;
• rafforzamento delle capacità delle organizzazioni non profit partecipanti al bando annuale per il servizio civile digitale e avvio di progetti di facilitazione digitale ed educazione digitale, con l'avvio di 900 progetti nei tre bandi annuali previsti;
• formazione ed esperienza sul campo in progetti di servizio civile digitale di circa 9.700 volontari;
• assistenza e formazione di 1 milione di cittadini beneficiari di attività di facilitazione digitale e di educazione digitale sviluppate da 900 progetti.

Quali sono i benefici?

Sono oltre 2 milioni i cittadini a rischio di esclusione digitale che potranno essere aiutati grazie a
  • Rafforzamento del network territoriale di supporto digitale
  • Istituzione del Servizio Civile Digitale per reclutare migliaia di giovani per far sì che possano aiutare circa un milione di cittadini ad acquisire le competenze digitali di base

Momenti fondamentali e Spesa prevista

Le tappe fondamentali