Qual è l’obiettivo dell’investimento?

Aumentare il Fondo IPCEI (Importanti Progetti di Interesse Comune Europeo) per finanziare imprese e centri di ricerca per progetti su sviluppo, innovazione e produzione industriale, anche in collaborazione con centri e aziende europee.
Saranno selezionati progetti nuovi o già esistenti che riguardano specifici settori industriali innovativi nell'ambito del cloud, delle materie prime, della salute, della cybersecurity.
Potranno partecipare al bando solo aziende presenti nel Registro delle Imprese, che non siano in liquidazione o amministrazione controllata, nè in ristrutturazione, che siano in regola con l'eventuale restituzione di sussidi del MISE, che non abbiano ricevuto aiuti ritenuti illegali dalla Commissione Europea

Costo totale dell'investimento 1,5 mld
  • Riduzione del divario di cittadinanza
  • Giovani
  • Parità di genere
Dettagli aggiuntivi

Le imprese finanziate dovranno impegnarsi a utilizzare il 40% dell'investimento per la lotta al cambiamento climatico e l'altro 60% nell'ambito dell'innovazione digitale.
Non potranno essere finanziate attività collegate ai combustibili fossili, né quelle nell'ambito del sistema di scambio di quote di emissioni della UE che non prevedano emissioni di gas serra al di sotto dei benchmark più rilevanti. Non potranno essere finanziati neanche progetti riguardanti discariche e inceneritori o comunque quelli caratterizzati dalla produzione di rifiuti dannosi a lungo termine per l'ambiente.

Quali sono i benefici?

  • La promozione della transizione ecologica e digitale
  • Una maggiore competitività delle imprese italiane
  • Maggiori opportunità occupazionali in settori innovativi e più produttivi

Momenti fondamentali e Spesa prevista

Le tappe fondamentali