Indietro

Riduzione delle perdite nelle reti di distribuzione dell'acqua, compresa la digitalizzazione e il monitoraggio delle reti

Qual è l’obiettivo dell’investimento?

Realizzare almeno 25.000 km di nuove reti per la distribuzione dell'acqua potabile e ridurre le perdite idriche, soprattutto nel Mezzogiorno, introducendo sistemi di controllo avanzati e digitalizzati che permettano una gestione ottimale delle risorse, riducendo gli sprechi e limitando le inefficienze.

Costo totale dell'investimento 900 mln
  • Giovani
  • Riduzione del divario di cittadinanza
Dettagli aggiuntivi

La situazione italiana è caratterizzata da una gestione frammentata e inefficiente delle risorse idriche, da una rete di distribuzione antiquata (il 35 per cento delle condutture ha un'età compresa tra 31 e 50 anni) e da scarsa efficacia e capacità industriale dei soggetti attuatori nel settore idrico, soprattutto nel Mezzogiorno. Questo quadro determina un elevato livello di dispersione dell'acqua: nella distribuzione per usi civili, la perdita media è del 40 per cento, con punte superiori al 50 nel Sud del Paese.
Il progetto punta all'upgrading di 25 reti per l'acqua potabile, digitalizzandole e trasformandole in un "network intelligente" che favorisca la gestione ottimale delle risorse idriche, riducendo perdite e sprechi. I sistemi di controllo avanzati consentiranno il monitoraggio di portate, pressioni di esercizio e parametri di qualità dell'acqua non solo dei nodi principali, ma anche dei punti sensibili della rete.
Il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali (Mipaaf) effettuerà la ricognizione degli interventi finanziabili nell’ambito del PNRR utilizzando la Banca Dati Nazionale degli investimenti per l'Irrigazione e l'Ambiente (DANIA), che consentirà di selezionarli in base a criteri oggettivi: entità del risparmio idrico assicurato, impegno all’installazione dei contatori per la misurazione dei volumi utilizzati, rilevanza strategica di ciascun investimento rispetto ai programmi delle autorità locali, livello di esecutività di ciascun intervento.

Quali sono i benefici?

  • Almeno 25.000 km rete idrica intelligente, digitalizzata, moderna ed efficiente
  • Distribuzione ottimale dell'acqua, con minori sprechi
  • Perdite individuate in maniera più agevole e rapida
  • Monitoraggio della qualità dell'acqua potabile
  • Posti di lavoro per le aziende del settore

Momenti fondamentali e Spesa prevista

Le tappe fondamentali