Qual è l’obiettivo dell’investimento?

L'obiettivo di questo investimento è sviluppare un'offerta integrata e armonizzata di servizi digitali all'avanguardia orientati al cittadino, garantire la loro adozione diffusa tra le amministrazioni centrali e locali e migliorare l'esperienza degli utenti.
Si punta quindi a migliorare i servizi digitali offerti ai cittadini come diretta conseguenza della trasformazione degli elementi “di base” dell’architettura digitale della Pubblica Amministrazione, tra cui le infrastrutture cloud e l’interoperabilità dei dati. Il numero di servizi che verranno integrati dipende dal tipo di amministrazione, ma l'obiettivo finale di ogni Milestone è avere una media di 50 servizi per i Comuni, 20 servizi per le Regioni, 20 servizi per le aziende sanitarie, 15 servizi per scuole e università.

Per questo investimento sono previsti ulteriori 350 milioni di euro finanziati dal Piano Complementare.

Costo totale dell'investimento 2,01 mld
  • Giovani
  • Riduzione del divario di cittadinanza
Dettagli aggiuntivi

La misura deve:
• migliorare l'esperienza dei servizi pubblici digitali definendo modelli di erogazione di servizi riutilizzabili che garantiscano requisiti di piena accessibilità attraverso l'investimento dedicato "Esperienza dei cittadini - Miglioramento della qualità e della fruibilità dei servizi pubblici  digitali"
• migliorare l'accessibilità dei servizi pubblici digitali attraverso l'investimento dedicato "Inclusione dei cittadini: miglioramento dell'accessibilità dei servizi pubblici digitali"
• favorire l'adozione dell'applicazione digitale per i pagamenti tra cittadini e pubbliche amministrazioni (PagoPa) e l'adozione dell'app “IO” quale principale touchpoint digitale tra cittadini e amministrazione per un'ampia gamma di servizi, comprese le notifiche, con la logica dello “sportello unico” attraverso l'investimento dedicato "Adozione scale up dei servizi della piattaforma PagoPA e dell'app “IO”"
• favorire l'adozione delle piattaforme nazionali di identità digitale (Sistema Pubblico di Identità Digitale, SPID e Carta d'Identità Elettronica, CIE) e dell'Anagrafe nazionale (Anagrafe nazionale della popolazione residente, ANPR) attraverso l'investimento dedicato "Scala up delle Piattaforme Nazionali di Identità Digitale (SPID, CIE) e del Registro Nazionale (ANPR)"
• sviluppare una piattaforma unica per le segnalazioni attraverso l'investimento dedicato "Digitalizzazione degli avvisi pubblici"
• promuovere l'adozione dei paradigmi Mobility as a Service (MaaS) nelle città metropolitane per digitalizzare il trasporto locale e fornire agli utenti un'esperienza di mobilità integrata dalla pianificazione del viaggio ai pagamenti attraverso più modalità di trasporto attraverso l'investimento dedicato "Mobility as a Service per l'Italia". 

Quali sono i benefici?

  • Aumento del numero di imprese potenzialmente beneficiarie con la sostituzione dell’iper-ammortamento
  • Maggiori investimenti in beni strumentali materiali e immateriali 4.0 e beni immateriali di investimento standard (per i crediti di imposta presentati nelle dichiarazioni dei redditi tra il 2021 e il 2023)
  • Maggiori investimenti immateriali in beni capitali, ricerca, sviluppo e innovazione (per i crediti di imposta presentati nelle dichiarazioni dei redditi tra il 2022 e il 2023)
  • Attività di formazione alla digitalizzazione e di sviluppo delle relative competenze (per i crediti di imposta presentati nelle dichiarazioni dei redditi tra il 2022 e il 2023)

Momenti fondamentali e Spesa prevista

Le tappe fondamentali