Indietro

Strade sicure - Implementazione di un sistema di monitoraggio dinamico per il controllo da remoto di ponti, viadotti e tunnel (A24-A25)

Qual è l’obiettivo dell’investimento?

L'obiettivo della misura è quello di realizzare un sistema di controllo a distanza dinamico sulle strutture delle autostrade A24 e A25 al fine di migliorare il livello di manutenzione necessario per la messa in sicurezza. In particolare, le attività di controllo verranno realizzate su ponti, viadotti cavalcavia e gallerie. 

Costo totale dell'investimento 1 mld
  • Riduzione del divario di cittadinanza
  • Giovani
Dettagli aggiuntivi

Le autostrade A24 e A25 rappresentano i principali collegamenti stradali che attraversano il Centro Italia da Roma a Pescara, un territorio particolarmente vulnerabile, specie nella parte appenninica, per le attività sismiche. Le opere a servizio delle autostrade A24 e A25 presentano criticità statiche significative, a causa della sismicità dell'area, ma anche dell'usura e del deterioramento nel tempo, nonché, per alcuni tratti, di progettazioni e realizzazioni avvenute su territori non segnalati come sismici nella programmazione del tempo. Sono quindi necessari investimenti significativi per il miglioramento e la messa in sicurezza di tali strutture. L’investimento da 1 miliardo di euro riguarda il controllo di 170 opere e l'implementazione prototipo nazionale “smart road”, una serie di interventi strutturali su 36 ponti e viadotti complessivi, l'adeguamento del traforo del Gran Sasso e l'efficientamento energetico delle tratte.

Quali sono i benefici?

Un sistema di controllo a distanza delle strutture autostradali per:
  • Pianificare gli interventi necessari nell'ottica costi-benefici
  • Garantire standard elevati di sicurezza
  • Garantire un miglior efficientamento energetico

Momenti fondamentali e Spesa prevista

Le tappe fondamentali