Sviluppo dell'accessibilità marittima e della resilienza delle infrastrutture portuali ai cambiamenti climatici

Qual è l’obiettivo dell’investimento?

L'investimento ha l'obiettivo di migliorare l'accessibilità marittima attraverso interventi di potenziamento e consolidamento delle dighe, delle banchine, dei moli e alla realizzazione di nuove piattaforme logistiche per adeguare le infrastrutture alla misura delle navi e alla transizione energetica della mobilità marittima.  

Costo totale dell'investimento 1,47 mld
  • Riduzione del divario di cittadinanza
Dettagli aggiuntivi

Il trasporto marittimo delle merci è essenziale per il nostro Paese anche grazie alla posizione geografica che esso occupa. Negli ultimi anni però il sistema portuale italiano ha perso quote di mercato, anche a causa della minore accessibilità marittima. E' previsto dunque un miglioramento dell'accessibilità marittima attraverso interventi di rafforzamento e consolidamento su dighe, moli e banchine, anche per consentire l'adeguamento al crescente tonnellaggio delle navi.
Un progetto faro in questo caso è quello legato al porto di Genova, dove è prevista la realizzazione di un nuovo frangiflutti per consentire l'accesso a navi di nuova generazione, l'adeguata protezione delle banchine interne e l'innalzamento dei livelli di sicurezza delle manovre di ingresso ed evoluzione. Il salto di scala delle navi operanti nel sistema portuale consentirà significativi investimenti privati e un utilizzo più intensivo di terminali operativi di recente e di prossima realizzazione. Il porto di Genova è poi collegato strategicamente tramite ferrovia alla linea Liguria-Alpi.

 

Quali sono i benefici?

Una accessibilità marittima migliore per:
  • Potenziare i principali porti italiani
  • Agevolare il transito delle navi, intervendo anche sul fenomeno dell'erosione costiera
  • Ridurre l'impatto energetico della mobilità marittima
  • Valorizzare la posizione geografica e strategica del Paese nel commercio internazionale

Momenti fondamentali e Spesa prevista

Le tappe fondamentali