Qual è l’obiettivo dell’investimento?

L'obiettivo dell'investimento è di realizzare una serie di collegamenti dell'Ultimo/ Penultimo miglio ferroviario e stradale, già previsti nel piano #Italiaveloce
per i porti di Trieste, Venezia, Civitavecchia, Napoli, Salerno e Ancona
migliorandone così l'accessibilità, l'attrattività e la sostenibilità. 

Costo totale dell'investimento 250 mln
  • Riduzione del divario di cittadinanza
Dettagli aggiuntivi

Un noto problema dei porti in Italia è il collegamento del porto con le zone di destinazione o origine delle merci, soprattutto su rotaia. La minore connettività, infatti, crea difficoltà nella gestione efficiente delle merci, rendendo i porti italiani meno competitivi e aumentando la congestione e l'inquinamento nei centri urbani a causa dell'alternativa inflazionata del trasporto su gomma.

Quali sono i benefici?

Potenziare i collegamenti ferroviari e stradali verso i porti per:
  • Facilitare il trasporto delle merci da e verso le aree di origine e destinazione
  • Ridurre l'inquinamento e la congestione nelle aree urbane.
  • Migliorare la competitività dei porti italiani

Momenti fondamentali e Spesa prevista

Le tappe fondamentali